Come rientrare in Maggior Tutela: Richieste di Assoutenti a Arera

141
Maggior Tutela

COMUNICATO STAMPA

5 aprile 2024

 

Arera, le istruzioni per rientrare in Maggior Tutela. Assoutenti: non basta. Passaggio a tutele graduali deve essere diretto anche dal mercato libero

 

Ecco le richieste presentate ad Arera per tutelare di più e meglio i consumatori

Insufficiente per Assoutenti il motore di ricerca sul sito di Arera per trovare in modo facile il fornitore a cui richiedere il rientro in Maggior Tutela per l’elettricità.

“Va bene fornire informazioni e strumenti agli utenti, ma riteniamo assurdo che i clienti del mercato libero dell’energia non possano passare in modo diretto al Servizio a Tutele graduali, ma debbano necessariamente rientrare nel mercato tutelato – spiega il presidente onorario ed esperto di energia di Assoutenti, Furio Truzzi – In tema di bollette dell’energia abbiamo già chiesto ad Arera tre cose fondamentali: una corretta informazione sulla natura dei contratti perché, nonostante il portale delle offerte messo a disposizione da Arera, su oltre 2 milioni di scelte effettuate nel 2023 solo il 15% dei consumatori sceglie un contratto più vantaggioso, mentre l’85% è andato incontro a tariffe uguali se non peggiori, complici anche le telefonate selvagge dei call center. In secondo luogo una tutela vera dei clienti vulnerabili che rimarranno nel mercato di maggior tutela anche dopo il 1 luglio pagando una tariffa più cara rispetto agli altri utenti che a quella data passeranno obbligatoriamente al Servizio a tutele graduali. Terza richiesta è la condivisione di una proposta legislativa da presentare alle competenti commissioni parlamentari e al Governo per rimediare alle distorsioni create tra mercato libero e Servizio a tutte le graduali a seguito delle aste” – conclude Truzzi.

🔵Segui la nostra pagina Facebook 

✅ Se vuoi contattare Assoutenti per un reclamo clicca qui