Come misurare la qualità del collegamento ad internet

790
velocità internet

Nuova applicazione realizzata dall’Autorità garante delle comunicazioni

 

 

L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha messo a disposizione, sul sito www.misurainternet.it, un nuovo software gratuito Misura Internet Speed Test, che consente di effettuare un test rapido che, entro 4 minuti, verifica la banda in download, la banda in upload e d il ritardo – RTT (Round Trip Time). Tale applicazione si inserisce nel progetto dell’Autorità volto a garantire informazioni attendibili e verificabili sulla qualità dei servizi offerti dagli operatori e migliorare così la consapevolezza degli utenti sui loro diritti: si ricorda a tale riguardo che gli operatori devono fornire agli utenti una serie di informazioni e di garanzie, tra cui l’indicazione della banda minima in download su cui ci si impegna contrattualmente 1.

A differenza di altri software disponibili in rete, Misura Internet non si limita ad effettuare un test sulla generica velocità di navigazione su Internet (condizionata da una molteplicità di fattori), ma valuta direttamente la prestazione di accesso ad internet della rete dell’operatore con il quale l’utente ha sottoscritto il contratto di fornitura. Inoltre, per garantire maggior attendibilità dei risultati, durante il test, il software effettua anche un controllo delle condizioni del PC e della rete locale dell’utenza, fornendo informazioni sugli “Indicatori di stato del sistema”: occupazione della CPU e della memoria (RAM), tipo di connessione (se mediante cavo ethernet o wireless), presenza di altri host (PC, stampanti) in rete, eventuale presenza di traffico spurio sul PC.

Lo Speed Test valuta la qualità reale della linea riferita all’arco temporale in cui lo stesso viene eseguito. Se il test evidenzia valori inferiori rispetto a quelli contrattualmente garantiti, si potrà effettuare un test completo con il software  Ne.Me.Sys (Network Measurement System), che verifica la qualità complessiva della linea e rilascia un apposito certificato, con il quale gli utenti possono presentare reclamo all’operatore e chiedere il ripristino degli standard pattuiti ovvero – nel caso in cui persista questa difformità – ottenere il recesso dal contratto senza costi a suo carico.

Ogni sessione di misura dura un minimo di 24 ore (massimo 3 giorni) durante le quali si dovrà mantenere il PC su cui è stato installato il software di misura sempre acceso, limitare l’uso di ogni genere di applicativi, tenere collegato il PC al modem tramite cavo ethernet, tenere spento il collegamento Wi-Fi tra PC e modem, tenere spenti altri PC, nonchè IPTV e VoIP (se presenti).

Sono allo studio software in grado di estendere questo tipo di verifica anche alle connessioni ad Internet tramite rete mobile (con l’uso del telefonino o dell’apposita PenDrive USB).

Tali software si affiancano agli altri strumenti a disposizione del consumatore (come il sito Supermoney) che consente di mettere a confronto le diverse tariffe disponibili ed individuare così il piano tariffario più adatto alle proprie esigenze di consumo.

18 novembre 2012

 


 

1 Vedi in particolare la delibera n. 244/08/CSP di AGCOM in tema di “Qualità dei servizi di accesso ad Internet da postazione fissa”.