Vendite di immobili: il caso delle società Ambrosia Uno, Consenti Uno e Immobildream

0
578

L’Antitrust sanziona le tre società per pratica commerciale scorretta

 

Il 22 dicembre 2010 l’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha esaminato le segnalazioni di alcuni cittadini sull’attività di tre società: Ambrosia Uno e Consenti Uno (che hanno avviato nel 2005 la vendita degli appartamenti del “Centro residenziale Polis”, nei dintorni di Roma) e Immobildream (incaricata in via esclusiva della commercializzazione degli appartamenti dello stesso centro residenziale) 1.

L’Agcm ha contestato la scarsa chiarezza in merito alle condizioni di vendita degli appartamenti. In particolare la pubblicità ometteva di indicare:

– gli oneri ulteriori relativi alla provvigione di mediazione (pari al 2 per cento più iva), che i consumatori dovevano necessariamente sostenere per effettuare l’acquisto;

– l’obbligo di acquisto di almeno un box o un posto auto in abbinamento con ciascun appartamento, con conseguente versamento di un corrispettivo aggiuntivo.

L’Antitrust ha ribadito che la possibilità per l’utente di acquisire tali informazioni in occasione dell’incontro con i responsabili delle società non sana l’ingannevolezza del messaggio che comunque è lo strumento utile per “agganciare” il potenziale cliente.

In conclusione, l’Agcm ha deliberato sanzioni per complessivi 230.000 euro che tengono conto dell’importanza degli operatori, della durata della pratica scorretta e dell’ampia campagna pubblicitaria svolta dai tre soggetti.

 

Se vuoi avere qualche altro esempio di pratiche scorrette nel settore delle vendite immobiliari leggi la scheda Assoutenti .

 

18 gennaio 2011



1 Vedi il procedimento PS4312 – provvedimento 21952 del 2010, pubblicato sul Bollettino n. 51 del 2010 dell’Agcm.