Tensioni sull’Inflazione: Aumenti Nei Listini Alimentari e nel Turismo

156
tensioni inflazione

Il Presidente Gabriele Melluso di Assoutenti ha commentato i dati provvisori sull’inflazione forniti dall’Istat, sottolineando la stabilità generale dello 0,8% su base annua a febbraio. Tuttavia, ha evidenziato le criticità nell’andamento dei listini al dettaglio, specialmente nel settore alimentare e turistico.

Melluso ha dichiarato che i prezzi di alimentari e bevande sono in controtendenza rispetto ad altri comparti, registrando un aumento del 3,9% su base annua a febbraio. Questo si traduce in una spesa annua maggiore di 314 euro per una famiglia media con due figli. Inoltre, le tariffe nei servizi ricettivi e di ristorazione, come alberghi, bar e ristoranti, aumentano sensibilmente del 4% su base annua, rappresentando un segnale preoccupante in vista delle prossime festività di Pasqua.

Questa situazione evidenzia la necessità di monitorare da vicino l’impatto dell’inflazione sui consumatori e di adottare misure adeguate per mitigare i suoi effetti negativi sul bilancio familiare e sull’economia nel complesso.

COMUNICATO STAMPA

15 marzo 2024

 

Inflazione, Assoutenti: bene frenata, ma ancora tensioni sui listini degli alimentari e comparto turistico

 

Per cibo e bevande maggiore spesa annua da 314 euro

Bene per Assoutenti la frenata dell’inflazione, che a febbraio rimane stabile allo 0,8% su anno, ma in alcuni comparti l’andamento dei listini al dettaglio rappresenta ancora una criticità. Lo afferma l’associazione, commentando i dati provvisori forniti dall’Istat.

“I prezzi di alimentari e bevande continuano a registrare un andamento in controtendenza rispetto ad altri comparti, con i listini che a febbraio salgono del +3,9% su base annua: questo significa che per mettere il cibo in tavola una famiglia con due figli spende in media +314 euro all’anno – spiega il presidente Gabriele Melluso – Anche le tariffe dei servizi ricettivi e di ristorazione (alberghi, bar, ristoranti, ecc.) aumentano in modo sensibile, e segnano un +4% su anno: decisamente un pessimo segnale in vista delle prossime festività di Pasqua”.

🔵Segui la nostra pagina Facebook 

✅ Se vuoi contattare Assoutenti per un reclamo clicca qui