Taxi: sciopero assurdo, tassisti non vogliono aumento delle licenze

155
sciopero taxi

COMUNICATO STAMPA

20 maggio 2024

 

 

Taxi, Assoutenti: sciopero assurdo, tassisti non vogliono aumento delle licenze

 

Organizzazioni di categoria non usino utenti per giustificare le loro immotivate proteste

 

 

Lo sciopero nazionale indetto per domani dalle sigle sindacali dei tassisti è assurdo e del tutto immotivato, e trova la netta contrarietà dei consumatori italiani. Lo afferma Assoutenti, che si schiera contro la protesta dei taxi.

“Il reale motivo dello sciopero dei tassisti è l’aumento della concorrenza nel settore del trasporto pubblico non di linea e l’aumento delle licenze nel comparto deciso da alcuni comuni – spiega il presidente Gabriele Melluso – Un brutto film, noioso e peraltro già visto, considerato che i tassisti organizzano scioperi e proteste ogni qualvolta in Italia si pronunci l’espressione “aumento delle licenze”, così come un film horror è la scena che si presenta ogni giorno a Roma e in altre città, con lunghe file di cittadini e turisti in attesa di salire un “introvabile” taxi alle stazioni dei treni o presso gli aeroporti. La cosa ancor più grave è che i sindacati dei taxi usano gli utenti per giustificare il loro assurdo sciopero, fingendo di scendere in piazza per tutelare gli interessi dei cittadini, quando l’unico interesse che difendono è quello verso i loro privilegi e il loro strapotere politico” – conclude Melluso.

🔵Segui la nostra pagina Facebook 

✅ Se vuoi contattare Assoutenti per un reclamo clicca qui