Servizi postali: devono essere sempre evidenziate eventuali limitazioni delle responsabilità del vettore

640

L’Antitrust sanziona la società One Italia per pratica scorretta 

Il 17 aprile 2013 l’Autorità garante della concorrenza ha preso in esame i messaggi pubblicitari diffusi su internet da One Italia volti a promuovere il servizio Spedire web.  L’Agcm ha contestato che la campagna promozionale lascia intendere che One Italia svolge in proprio l’attività di spedizione e pacchi (ad es. gli spot evidenziano autovetture con la scritta “Spedire web” e divise del personale addetto con la stessa scritta)  mentre il servizio è in realtà svolto da un altro operatore; questo comporta che One Italia non risponde direttamente in caso di smarrimento o danno occorso alla spedizione ma il rimborso spettante all’utente verrà calcolato in base a quanto previsto dallo spedizioniere: tale aspetto, molto importante, non viene adeguatamente evidenziato nel sito internet dell’azienda. L’Autorità non ha invece riscontrato scorrettezze nelle affermazioni sui tempi di consegna e nelle procedure di addebiti superiori nei casi in cui i pacchi risultassero di peso superiore a quanto dichiarato dal cliente. La sanzione è stata di 25.000 euro, aumentata 35.000 euro perché l’azienda è recidiva 1.

Si segnala che nell’occasione l’Antitrust ha riaffermato la competenza ad intervenire in caso di pratiche commerciali scorrette poste in essere da operatori del settore, contestando la tesi portata avanti dall’AGCom, fondata sulle previsioni della legge n. 214 del 2011 (c.d Salva Italia) che ha attribuito proprio all’Autorità garante delle comunicazioni le competenze di regolazione, vigilanza e tutela degli utenti nei servizi postali (leggi questa scheda ): L’Antitrust sottolinea in particolare le novità introdotte dal decreto legge n. 95 del 2012 che ha dettato nuovi principi sulla competenza dell’Antitrust in rapporto a quella delle altre Autorità di garanzia (sul contenzioso in atto tra le Autorità leggi questo commento ). Per altri interventi effettuati in passato dall’Antitrust in materia di servizi postali clicca qui .



1 Vedi il procedimento PS7721, provvedimento 24317, pubblicato sul Bollettino dell’Agcm n. 18/2013.