Quando gli utenti non sono informati del superamento del plafond di spesa

758

L’Autorità garante delle comunicazioni sanziona H3G 

 L’Autorità garante delle comunicazioni ha esaminato il 3 maggio 2013 le segnalazioni da parte di alcuni utenti i quali lamentavano di aver ricevuto bollette molto elevate da parte di H3G, già sanzionata nel 2012 per lo stesso motivo 1, senza attivare un sistema di allerta tale da consentire ai diretti interessati il raggiungimento del plafond prestabilito. La società, contravvenendo alle vigenti disposizioni regolamentari 2, non ha interrotto il traffico e la relativa fatturazione nonostante il superamento della soglia: in uno dei casi, ha addirittura impedito la fruizione del servizio telefonico.

L’Agcom non ha ritenuto valida la tesi difensiva  di H3G fondata su un presunto “errore di sistema”  e ha pertanto deliberato una sanzione complessiva di 120.000 euro, che tiene conto del comportamento della società, la quale aveva già provveduto a indennizzare i clienti che avevano sporto reclamo 3.

Ricordiamo che su questo sito, nella sezione Telecomunicazioni diamo notizia di tutte le più importanti decisioni dell’Agcom e dei Corecom, tra cui anche quelle relative al fenomeno c.d. bill shock.



1 Cfr. delibera n. 96/CONS del 2012, con applicazione di una sanzione di 116.000 euro.

2 Vedi delibera n. 236/10/CONS.

3 Vedi la delibera n. 320/CONS del 2013.