Levate quel muro, fate il giardino!

614

La protesta degli abitanti di Via Giulia a Roma: «Levate quel muro, fate il giardino».

 

Assoutenti Lazio aderisce ad un Comitato di Cittadini promotore di SIT-IN e manifestazioni per abbattere il muro di Via Giulia e realizzare un giardino.

Il Comitato di cittadini denominato “Levate quel muro”, vuole richiamare l’attenzione sulle gravi conseguenze in termini di decoro, sicurezza e viabilità che la costruzione del muro lungo la via Giulia, di fronte vicolo della Moretta costituisce, quale recinto del previsto “Giardino Barocco”.

 

E’ stato realizzato un primo SIT-IN il 28 gennaio scorso, che ha avuto un efficace riscontro nell’opinione pubblica e soprattutto ha risvegliato l’interesse di tutti i cittadini che amano questo angolo di Roma, non solo romani o residenti, contro una situazione di estremo degrado per la mancata attuazione della sistemazione urbanistica conseguente alla costruzione del Parcheggio interrato.

 

Si è creato così un gruppo di coordinamento composto dal Comitato Promotore “Levate quel muro” al quale hanno aderito Assoutenti Lazio, l’ Associazione Rinascimentiamo, il Comitato Campo di Fiori e dintorni insieme al Movimento “NO WALL, contro tutti i muri che separano” che ha organizzato una raccolta firme tramite una petizione online su Change.org (firma QUI) , volta a chiedere :

1) L’ abbattimento del muro

2) La realizzazione del giardino

 

Il Gruppo di coordinamento inoltre ha rivolto anche un appello al Sindaco affinché rimuova tutti gli ostacoli a questo nuovo corso nella realizzazione del giardino di Via Giulia e si attivi per porre fine a una vicenda che vede da 14 anni i cittadini in attesa di una soluzione urbanistica all’altezza di questa parte di Roma, e ha deciso di invitarlo al nuovo

SIT-IN a “Piazza della Moretta”

sabato 18 febbraio

alle ore 12