Legge n. 38 del 15.3.2010

0
520

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

La legge è volta a migliorare le attività di cura ed assistenza dei pazienti che non rispondono più alle terapie oppure colpiti da una patologia cronica dolorosa: questi malati hanno pertanto diritto ad una serie di interventi (chirurgici, farmacologici, riabilitativi etc) volti ad alleviare o sopprimere il dolore, in modo da tutelare la qualità della vita fino al suo termine.

A tal fine la legge prevede, tra l’altro l’obbligo di riportare la rilevazione del dolore all’interno della cartella clinica e i risultati ottenuti con le cure specifiche.
Sono inoltre semplificate le modalità di prescrizione e rilascio dei farmaci per il trattamento di pazienti affetti da dolore severo
Con successivi atti, d’intesa tra Ministero della salute e regioni, saranno definite le linee guida attuative, le caratteristiche della rete di assistenza, le figure professionali necessarie per garantire su tutto il territorio nazionale una corretta assistenza ed i piani di formazione del personale medico e sociosanitario. E’ compito dello stesso Ministero promuovere campagne informative ai cittadini sulle modalità ed sui criteri di accesso ai programmi di assistenza in materia di cure palliative e di terapia del dolore.
 
Al fine di potenziare l’assistenza dei malati negli ospedali, le campagne di sensibilizzazione e l’attività di monitoraggio sono previsti nuovi stanziamenti per complessivi 3,25 milioni di euro nel triennio 2010-2012.