Interruzione della fornitura di energia elettrica e gas per morosità: nuove garanzie per gli utenti

828

L’AEEG modifica le regole in caso di mancato pagamento delle bollette

Il 21 febbraio 2013 l’Autorità per l’energia elettrica e il gas, dopo aver consultato gli operatori del settore e le associazioni dei consumatori, ha approvato alcune modifiche alla normativa volta a garantire maggiori certezze ai consumatori quando le aziende energetiche volessero interrompere il servizio a causa del mancato pagamento delle bollette 1.  

Il cliente dovrà essere debitamente informato, con raccomandata, in modo da dargli il tempo necessario per effettuare il pagamento. Vengono stabiliti tempi più lunghi e documentati sia per il l’effettuazione del pagamento dopo la costituzione in mora (20 giorni dalla data di emissione della comunicazione o 15 giorni dall’invio della raccomandata o 10 giorni in caso di utilizzo della posta elettronica certificata), sia per la successiva richiesta di sospensione della fornitura in caso prolungato inadempimento (almeno 5 giorni lavorativi dall’ultimo termine utile per il pagamento); in caso di reclamo scritto, l’azienda dovrà preventivamente rispondere al cliente.

Se l’azienda non rispetta queste nuove regole sono previsti indennizzi automatici in bolletta a favore del cliente (30 euro nel caso di sospensione della fornitura per morosità – o di riduzione della potenza – nonostante il mancato invio della comunicazione di costituzione in mora; 20 euro nel caso di mancato rispetto dei tempi indicati dalla normativa): cliente dovrà essere informato in occasione dell’invio della bolletta del diritto a tali indennizzi automatici. L’azienda non potrà inoltre richiedere alcun ulteriore corrispettivo per la riattivazione della fornitura.

 

26 febbraio 2013 (aggiornamento del 29 aprile 2013)

 


1 Cfr. delibera 67/2013/R/com, così come modificata dalla delibera 173/2013/R/com . L’entrata in vigore del nuovo regolamento è slittato al 1° settembre 2013. Per la precedente disciplina vedi le deliberazioni ARG/elt 4/08 e ARG/gas 99/11.