Ferrovie: gli incidenti aumentano nonostante lockdown e limiti Covid

0
530

COMUNICATO STAMPA

Cronaca nazionale

29 aprile 2021

Ferrovie: Ansfisa, 86 incidenti e 70 vittime nel 2020. Assoutenti: incidenti aumentano nonostante lockdown e limiti Covid

Passaggi a livello vanno eliminati, e indispensabile dotare rete di barriere protettive anti-incidenti

I numeri diffusi oggi da Ansfisa e relativi agli incidenti ferroviari nel 2020 sono “allarmanti” per Assoutenti e dimostrano come nel campo della sicurezza ferroviaria non sia stato fatto abbastanza.

“Dai numeri dell’Agenzia emerge un vero e proprio paradosso, ossia l’incremento del numero di incidenti sulla rete ferroviaria italiana nonostante il lockdown e gli altri limiti alla circolazione introdotti nel 2020 a causa del Covid – afferma il presidente Furio Truzzi – I casi di investimenti sui binari o presso i passaggi a livello sono ancora troppi e rappresentano il 65% dei sinistri con 37 morti e 21 feriti gravi. Numeri che dimostrano la necessità di eliminare i passaggi a livello, obsoleti e pericolosi, sostituendoli con sottopassaggi o sopraelevate, e di introdurre sulla rete barriere protettive come avvenuto in altri paesi, in grado di impedire suicidi e investimenti”.

“La strada da fare per garantire una maggiore sicurezza ferroviaria in Italia è ancora lunga, e serve un maggior impegno da parte delle istituzioni e delle società ferroviarie, poiché non è possibile scaricare la responsabilità degli incidenti sui cittadini e sui loro comportamenti” – conclude Truzzi.