Estinzione anticipata del mutuo e rate residue: il comportamento scorretto della Deutsche Bank

0
966

L’Antitrust ha deliberato una sanzione di 100.000 euro

 

Il 4 agosto 2011 l’Antitrust ha esaminato la condotta della Deutsche Bank la quale, in seguito alla chiusura anticipata di un mutuo, continuava ad addebitare il medesimo ammontare delle rate residue, riducendo il numero delle rate stesse, in contrasto con le condizioni generali del contratto, le quali prevedevano invece l’automatica riduzione dell’importo delle rate, fermo restando il numero delle stesse.

In tal modo è stato impedito al cliente di poter disporre da subito di una maggiore disponibilità mensile.

L’Autority ha pertanto deliberato una sanzione di 100.000 euro, che tiene conto sia della rilevanza dell’istituto bancario sia della particolare diligenza richiesta agli operatori del settore nei confronti dei propri clienti in ragione della complessità della disciplina bancaria1.

 

29 agosto 2011



1 Vedi il procedimento PS3231 – provvedimento n. 22670 del 2011.