Ancora un caso di scarsa trasparenza delle tariffe aeree: sanzionata Wind Jet

0
634

L’Antitrust delibera una sanzione di 93.00 euro per pratica commerciale scorretta

 

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha più volte condannato le compagnie aeree per la scarsa trasparenza delle loro tariffe: vedi da ultimo il caso Lufthansa1, importante compagnia aerea low cost, responsabile di una pluralità di comportamenti contrari al codice del consumo:
Il 21 dicembre 2011 l’Antitrust ha deliberato una sanzione complessiva di 93.000 euro nei confronti di Wind Jet
  • indicazione di tariffe aeree non comprensive di “costi amministrativi” (circa 12 euro per passeggero e per tratta) che compaiono solo nel corso della procedura di prenotazione on line;
  • obbligo per alcune categorie di soggetti (disabili, non vedenti etc) di rivolgersi ad un numero telefonico a pagamento per poter usufruire dell’assistenza;
  • mancata evidenziazione degli oneri aggiuntivi (25 euro) addebitati in caso di imbarco di un minore non accompagnato.
23 gennaio 2012


1 Vedi il procedimento PS7493 – provvedimento n. 23159 del 2011, pubblicato sul Bollettino dell’Agcm n. 1 del 2012.