Alitalia e le Associazioni dei Consumatori firmano protocollo di conciliazione

0
525

La compagnia di bandiera si impegna con le Associazioni dei Consumatori e apre alla conciliazione. Economica e  rapida, la procedura consentirà ai consumatori di risolvere eventuali controversie – sorte dopo il 1° luglio 2010 – senza ricorrere alla giustizia ordinaria.

Alitalia e tredici Associazioni dei Consumatori aderenti al Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti tra cui l’Assoutenti  hanno firmato oggi il regolamento di conciliazione. Da oggi, i consumatori potranno attivare la procedura di conciliazione per risolvere le eventuali controversie con la compagnia: la procedura, si legge nel regolamento, sarà applicabile ai reclami relativi a viaggi effettuati a partire dal 1° luglio 2010 e che indichino uno scostamento tra obblighi e/o impegni assunti da Alitalia in documenti ufficiali (Regolamento (CE) n. 261/2004, Condizioni Generali di Trasporto, provvedimenti Antitrust, informazioni disponibili sul sito) e quanto effettivamente fruito dal cliente.

La procedura, gratuita per il consumatore, potrà essere esperita sia nell'ipotesi in cui il consumatore abbia ricevuto da Alitalia una risposta al reclamo ritenuta insoddisfacente sia nell'ipotesi in cui non abbia ricevuto alcuna risposta scritta entro il termine di 60 giorni dalla data di spedizione del reclamo in questione.
L'accordo firmato oggi sarà divulgato nei principali aeroporti italiani nonché sulla rivista Ulisse. La compagnia, in pieno spirito collaborativo, si è impegnata anche a mettere a punto quanto prima una Carta dei Servizi.
 
Contattate la segreteria Assoutenti allo 06-6833617 per avere informazioni e assistenza.