22 aprile 2020, 50esima Giornata Mondiale della Terra

0
122

Non siamo che ospiti di passaggio e la Terra, di fatto, non ci appartiene. È una casa che ci accoglie e di cui dovremmo avere cura  Il pianeta può sopravvivere senza di noi, mentre noi non possiamo sopravvivere senza di lui: ne abbiamo avuto la più concreta e cruda dimostrazione in queste ultime settimane… mentre l’umanità è in lockdown, Madre Natura fiorisce e si riprende i propri spazi ad ogni latitudine.

Una crescita felice e sostenibile, non “schiacciata” sugli obiettivi economici ma ispirata dal rispetto dell’uomo e dell’ambiente, è l’obiettivo che dobbiamo darci e che da anni con Assoutenti promuoviamo con iniziative come la nostra Expo Consumatori

Perché celebriamo la Giornata della Terra

La Giornata della Terra è stata istituita dalle Nazioni Unite nel 1970 per sensibilizzare alla salvaguardia dell’ambiente: si celebra ogni anno il 22 aprile e per la sua cinquantesima edizione è stato scelto il cambiamento climatico come suo focus principale.

Il 22 aprile del 1970 circa 20 milioni di americani manifestarono pubblicamente per chiedere alle istituzioni di affrontare il tema ambientale e inserirlo tra le priorità dell’agenda politica. Quei movimenti diedero inizio all’evento con cui ancora oggi celebriamo la bellezza della Terra e ci fermiamo a riflettere sull’importanza di salvaguardare il pianeta.