Vendite a tempo on line ingannevoli: quando lo sconto promesso non è poi così elevato….

0
616

L’Antitrust delibera una sanzione complessiva di 55.000 euro

 

L’11 gennaio 2012 l’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha esaminato il comportamento posto in essere dalle società BNK4 e Saldi privati che vendono di beni di consumo (ad esempio cosmetici) tramite il sito internet www.saldiprivati.com. Alle persone registrate sul sito ed ad altri utenti venivano inviate delle email con elenchi di prodotti disponibili per un periodo molto limitato (cd. “vendite a tempo”) con sconti elevatissimi (fino all’80-90 per cento) rispetto “ai prezzi di mercato”.
Secondo l’Agcm gli sconti così enfatizzati facevano però riferimento non ai prezzi reali di mercato ma ad altri valori (ad esempio prezzi di listino); inoltre venivano sottolineati rapporti privilegiati con case produttrici (“i prezzi fortemente scontati rispetto a quelli di mercato sono possibili grazie ad una partnership privilegiata con i fornitori”) che però non esistevano in diversi casi, essendo le forniture effettuate presso grossisti.
L’Agcm ha contestato anche informazioni ingannevoli su diritto di recesso, in quanto si faceva credere a condizioni particolari garantite dalle società per i propri clienti, mentre si era in presenza delle normali garanzie previste dalla legge per la generalità dei consumatori.
In conclusione, secondo l’Antitrust sono state fornite informazioni ingannevoli ai consumatori, in particolare per quanto riguarda la convenienza economica delle offerte, in grado di influenzare le loro scelte: conseguentemente, è stata deliberata una sanzione complessiva di 55.000 euro, che tiene conto anche degli impegni già messi in atto per migliorare le informazioni per i consumatori e delle perdite di bilancio delle due società 1.
 
Se vuoi conoscere alcune decisioni dell’Agcm riguardanti vendite promozionali o sottocosto leggi questa scheda di Assoutenti ; su casi di vendite on line scorrette clicca qui  oppure qua .
 

30 gennaio 2012



1 Vedi il procedimento PS7185 – provvedimento n. 23192 del 2012, pubblicato sul bollettino dell’Agcm n. 2 del 2012.