Tutela della salute – Un falso 118

0
592

Nuovo intervento dell'Antitrust contro i messaggi ingannevoli nel settore della salute

 

Il 10 dicembre 2009 l’Antitrust ha punito con una sanzione di 70.000 euro la società Air Ambulance per pratiche scorrette 1.

La società è stata ritenuta responsabile di aver pubblicizzato in modo ingannevole, per circa un anno, attraverso diversi mezzi di comunicazione (internet, volantini, brochure, conferenze e comunicati stampa) i servizi da essa garantiti per il trasporto urgente di persone malate ed il trasporto di organi con ambulanza, aereo ed elicottero.

In particolare, l’Agcm ha contestato:

               l’utilizzo ripetuto della definizione “118” nel sito internet, nel marchio, nella casella di posta elettronica, nelle comunicazioni pubblicitarie ed anche all’interno del numero telefonico dell’azienda: tale uso determina una oggettiva confusione con il numero di emergenza “118” che identifica le strutture del sistema sanitario pubblico impegnate nel trasporto urgente di persone malate o ferite in ospedale;

               la mancanza delle autorizzazioni per lo svolgimento delle attività di trasporto primario dei pazienti in ospedale (che include anche le prime cure di emergenza) e di trasporto degli organi e di emoderivati: si tratta di compiti che devono essere esercitati dal SSN direttamente o tramite operatori convenzionati e per le quali è quindi indispensabile una specifica autorizzazione;

               le informazioni ambigue sulla natura della società: il sito lasciava intendere che Air Ambulance avesse finalità sociali (chiedendo anche sostegno finanziario per garantire i servizi), mentre la finalità era lucrativa (e con costi molto elevati a carico di coloro che fanno richiesta dei servizi di trasporto), a fronte del carattere gratuito delle prestazioni d’urgenza del SSN.

L’Agcm ha ritenuto pertanto che le informazioni ingannevoli e le omissioni nei messaggi pubblicitari erano idonei a falsare il comportamento dell’utente, inducendolo a scelte non consapevoli in un campo così delicato come è quello della tutela della salute.

 

La decisione dell’Agcm si affianca all’ordinanza del Tribunale di Milano del 20 giugno 2009, che ha inibito in via cautelare l’utilizzo in qualsiasi pratica commerciale del termine “118”.

Dopo tale ordinanza, la società ha cambiato denominazione (da 118AIR in Air Ambulance) e ha modificato in modo significativo il sito di riferimento 2.

 

Occhi aperti! Se avete conoscenza di pratiche scorrette analoghe a quelle sopra descritte, segnalatele tempestivamente al numero verde istituito dall’Antitrust (800166661) ed a Assoutenti ([email protected]).

 

12 gennaio 2010

 


1 Vedi il procedimento PS4034, pubblicato sul Bollettino n. 51 del 2009 dell’Agcm, pubblicato l’11.1.2010.

2 Il sito www.118air.it non esiste più, mentre è in funzione il sito www.airambulance.it.