Trenord, concerto Radio Italia :nessun treno per il ritorno, intervenga Antitrust

231

COMUNICATO STAMPA

20 maggio 2023

 

 

Trenord, concerto Radio Italia, Assoutenti e Adoc: nessun treno per il ritorno, intervenga Antitrust

 

Clamorosa gaffe della società. Sponsorizzazione evento potrebbe configurare una forma di pubblicità ingannevole

 

Sul caso del concerto di Radio Italia che si terrà oggi in Piazza Duomo a Milano potrebbe aprire una indagine l’Antitrust. Assoutenti e Adoc chiedono infatti a gran voce all’Autorità per la concorrenza di accendere un faro sul caso della sponsorizzazione dell’evento da parte della società Trenord, che però avrebbe “dimenticato” di mettere a disposizione degli spettatori treni per il dopo-concerto.

“Si apprende oggi delle proteste di molti utenti che, al termine dell’evento, non sapranno come tornare a casa a causa dell’assenza di treni locali gestiti da Trenord – spiegano il presidente di Assoutenti, Furio Truzzi, e quello di Adoc, Anna Rea – Secondo quanto emerso sul web, le ultime corse per le varie destinazioni della Lombardia partirebbero ben prima della fine del concerto, per alcune aree addirittura prima dell’inizio dell’evento stesso. Eppure la società Trenord risulterebbe “travel partner” dell’iniziativa musicale, una collaborazione pubblicizzata anche sul sito dell’azienda di trasporto, che per l’occasione ha creato un biglietto ferroviario speciale per raggiungere Milano”.

“E’ proprio tale sponsorizzazione, e la pubblicità che ne deriva con i relativi benefici a livello di immagine per Trenord, a poter configurare una forma di pubblicità ingannevole a danno degli utenti che intendono partecipare al concerto. E su questo chiediamo all’Antitrust di fare chiarezza, nell’esclusivo interesse dei consumatori lombardi” – concludono Truzzi e Rea.