TERREMOTO: ASSOUTENTI DICE NO ALL’OBBLIGATORIETÀ DELLA POLIZZA ANTICALAMITÀ

0
596

Per Assoutenti la polizza anticalamità sulla casa non deve essere obbligatoria. “Far pagare un premio assicurativo a chi vive in zone non a rischio diventerebbe una vera e propria tassa sulla casa”. Dichiara Mario Finzi Presidente Assoutenti. Si tratterebbe peraltro di scaricare sul tutti i cittadini italiani oneri dello Stato per i quali ciascuno già ritiene di aver assolto i propri compiti col pagamento delle tasse

Un sistema di ‘protezione’ per alcune calamità naturali esiste già con i Consorzi di bonifica – continua Finzi – a cui i proprietari di case pagano già una quota annuale per difendere sé stessi da questi disastri. Una nuova legge in tal senso rappresenterebbe quindi un ‘doppione’ ”.

“Inoltre con l’obbligatorietà della polizza – prosegue Finzi –  il cittadino si troverebbe in una situazione di debolezza contrattuale, in assenza di qualunque possibilità di contrattare le condizioni economiche praticate dalle compagnie assicuratrici.