Telemarketing selvaggio, Garante confisca le banche dati

457

COMUNICATO STAMPA

6 giugno 2023

 

 

Telemarketing selvaggio, Garante confisca le banche dati. Assoutenti: siamo sulla strada giusta, ma si operi su committenti

 

Su telemarketing serve sistema “opt-in”

 

Siamo sulla strada giusta e bene ha fatto il Garante per la privacy ad attivare gli organi di polizia e reprimere e bloccare chi usa il telemarketing in maniera selvaggia e truffaldina. Lo afferma Assoutenti, commentando le sanzioni e le confische operate dal Garante contro alcuni operatori.

“L’operazione del Garante per la privacy va ora accompagnata da una forte azione di prevenzione, anche per rendere più responsabili le aziende committenti che piangono lacrime di coccodrillo ma utilizzano questo sottobosco per incrementare i loro profitti – afferma il presidente Furio Truzzi – Va poi modificata la normativa, in quanto l’esperienza fallimentare del Registro Pubblico delle Opposizioni ha dimostrato come le norme attuali non producano gli effetti sperati: per tale motivo chiediamo al Governo di compiere un passo ulteriore prevedendo, così come hanno fatto altri paesi a partire dall’Olanda, un sistema “Opt-in”, per cui solo chi si iscrive all’apposito Registro fornisce espresso consenso al telemarketing e quindi può ricevere telefonate commerciali – conclude Truzzi.