Si chiude con successo la XXI Sessione Programmatica CNCU-REGIONI

443
XXI Sessione Programmatica CNCU

XXI Sessione Programmatica CNCU-Regioni

Si chiude a Genova il confronto tra le associazioni dei Consumatori ed i rappresentanti delle Regioni, alla presenza del Sottosegretario Bitonci. 

Si concludono i due giorni di confronti e dibattiti tra i rappresentanti delle Associazioni dei consumatori e delle Regioni a Palazzo della Borsa, a Genova, alla presenza del sottosegretario al Ministero delle Imprese del Made in Italy Massimo Bitonci.

Nasce un documento programmatico sottoscritto dalle parti che  si propone di rafforzare i diritti dei consumatori partendo dall’impegno ad appoggiare la proposta di legge in Parlamento che punta a garantire una tutela costituzionale al consumatore. Il documento si propone anche di garantire una sostenibilità consumeristica ed una risposta all’inflazione ed infine la produzione di una nuova Carta di Genova per sancire i diritti del consumatorie.

Il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, presente all’evento, rinnova la collaborazione e l’amicizia con le associazioni di consumatori fondamentali sia in termini di conoscenza sia in termini di formazione e informazione ai consumatori e rinnova l’adesione alla carta di Genova nata vent’anni fa, che definì le linee guida per un corretto rapporto tra i consumatori e i mondi dell’impresa, del mercato e della pubblica amministrazione.

Alla manifestazione presente anche l’assessore alla Tutela dei Consumatori Simona Ferro. “Grazie alle idee, ai risultati e alle proposte di questa Sessione Programmatica riusciremo davvero a tutelare di più e meglio i consumatori e gli utenti liguri e italiani”.

Il Presidente di Assoutenti Furio Truzzi nell’ultima giornata da lettura del documento che recepisce efficacemente le principali indicazioni emerse in questi due giorni di lavoro e dibattito:

  • mettere in campo ogni iniziativa utile ad appoggiare e rafforzare la proposta di legge giacente in Parlamento diretta a garantire una tutela costituzionale al consumatore;
  • promuovere l’approvazione di uno Statuto del consumatore che fissi una serie di diritti e garanzie a tutela dei cittadini con riguardo al consumo dei beni di prima necessità e all’accesso ai servizi indispensabili per il welfare;
  • porre una particolare attenzione ai diritti e doveri del consumatore nell’epoca della transizione digitale, attraverso il rafforzamento delle competenze digitali della popolazione e il monitoraggio dei siti internet attraverso cui accedere ai servizi digitali;
  • evidenziare diritti e doveri del consumatore nell’epoca della transizione ecologica, accompagnando la costituzione delle Comunità energetiche e incentivando comportamenti individuali diretti a minimizzare gli impatti sull’ambiente;
  • attuare forme più efficaci di raccordo e coordinamento tra le politiche nazionali e regionali in materia di informazione, formazione e tutela dei consumatori tramite reti qualificate di sportelli territoriali e centri di formazione consumerista.
  • Aprire sempre più al pubblico la Sessione Programmatica CNCU-Regioni, al fine di favorire il coinvolgimento della società civile, delle imprese, del mondo della scuola e delle istituzioni locali, e far conoscere alla popolazione la presenza sul territorio e il ruolo delle Associazioni dei consumatori.

Live Streaming 8 novembre 2023

Live Streaming 9 novembre 2023