Servizi di riparazione e manutenzione elettrodomestici: un caso interessante di pubblicità ingannevole

0
589

 

L’Antitrust ha giudicato scorretto il comportamento di alcune società che pubblicizzavano l’attività di assistenza per la manutenzione di articoli di importanti case produttrici senza averne l’autorizzazione  

 

Il 5 agosto 2010 l’Autorità garante della concorrenza ha esaminato la campagna promozionale, realizzata tra il 2009 ed il 2010 dalle società del gruppo Home service – LA CASA (Abi, Aba, A Consumer, Ad Home service, Tecnica, Inbound, Abb, La Casa), tramite internet ed inserzioni sulle Pagine gialle e Pagine bianche (versione cartacea e on line): nei messaggi pubblicitari le società collegate al gruppo erano presentate come fornitori di servizio di assistenza di importanti case di elettrodomestici (Miele, Zerowatt, Candy etc) 1.

Nelle Pagine bianche, in particolare, le inserzioni con il nome delle società erano rinvenibili non solo alla lettera corrispondente al nome della società ma anche alla lettera di ciascuno dei marchi coinvolti (“a” come Ariston, “w” come Whirpool etc). Inoltre, cercando attraverso google la marca di un elettrodomestico, tra i primi risultati della ricerca comparivano sempre quelli delle società in questione.

L’Antitrust ha contestato l’ingannevolezza dei messaggi pubblicitari, volti ad agganciare l’utente, inducendoli a credere che si trattasse di società specializzate nella manutenzione dei prodotti senza però averne l’autorizzazione, come ammesso dagli stessi responsabili delle società in questione.

L’Agcm in conclusione ha applicato sanzioni complessive per 350.000 euro, disponendo altresì la pubblicazione di una dichiarazione rettificativa da pubblicare su internet, su Pagine gialle e Pagine bianche per chiarire l’assenza di rapporto di autorizzazione da parte delle case produttrici o comunque di un collegamento con esse.

Il Tar del Lazio (ordinanza n. del 2010) ha respinto l'istanza di sospensione cautelare presentata dalle società interessate.

 

2 settembre 2010 (aggiornamento del 12 novembre 2010)



1 Vedi il procedimento PS3828, provvedimento 21464, pubblicato sul Bollettino dell’Agcm n. 31/2010.