Ryanair ora riconosce un voucher ai passeggeri bloccati dal Covid-19

0
694
Passeggero ryanair

Storica vittoria di Assoutenti sul caso Ryanair, con la compagnia aerea che, a seguito dell’esposto presentato dall’associazione all’Enac, ha deciso di modificare la propria politica sui rimborsi e concedere un voucher ai passeggeri impossibilitati a partire perché positivi al Covid.

“Si tratta di un importantissimo risultato ottenuto da Assoutenti in favore di migliaia di viaggiatori che, negli ultimi mesi, si erano rivolti alla nostra associazione denunciando l’impossibilità di ottenere un rimborso per i biglietti non fruiti a causa del Covid – spiega il presidente Furio Truzzi – Un comportamento che aveva portato ad un esposto di Assoutenti all’Enac e proprio grazie al nostro pressing la compagnia aerea ha modificato la propria posizione, riconoscendo i diritti dei viaggiatori”.

“Riteniamo tuttavia non sufficiente il riconoscimento di un voucher da parte di Ryanair ai clienti rimasti a terra perché positivi al Covid – prosegue Truzzi – La normativa vigente stabilisce il rimborso in favore dei passeggeri impossibilitati a partire per cause di forza maggiore, ed è quindi indispensabile un ulteriore passo avanti che chiediamo alla compagnia di fare disponendo rimborsi integrali in denaro in favore di chiunque ne faccia richiesta”.