Rc Auto: Possibile aumento del +6% entro il 2023

447

COMUNICATO STAMPA

4 aprile 2023

 

 

Ania, in 2022 premi medi Rc auto in calo del 2,4%. Assoutenti: analisi Ania “arcaica”, già da fine 2022 inversione di tendenza, prezzi polizze tornano a salire

 

Possibile aumento del +6% entro il 2023

 

 

Le polizze Rc auto hanno invertito il trend discendente, e già dalla fine del 2022, come attestano diverse ricerche di mercato e come tra l’altro previsto dalla stessa Ania, le tariffe sono tornate a salire. Lo afferma Assoutenti, definendo “arcaica” l’analisi sull’andamento del settore diffusa oggi dall’Ania.

“Tutte le società specializzate registrano nei primi mesi del 2023 prezzi delle polizze in crescita con punte del +20% in alcune regioni per determinate categorie di automobilisti – spiega il presidente Furio Truzzi – Caro-bollette e inflazione alle stelle, come annunciato qualche mese fa dalla stessa presidente dell’Ania, hanno influito sulle strategie delle compagnie di assicurazioni che hanno ritoccato al rialzo i listini agli assicurati”.

“Anche l’Istat, all’interno del paniere sull’inflazione, registra per la voce “Assicurazioni sui mezzi di trasporto” prezzi in costante crescita: +0,6% su base annua lo scorso gennaio, +1,3% a febbraio e +1,5% a marzo. Rincari dovuti anche all’entrata in vigore di una norma ingiusta, introdotta ad agosto con la Legge sulla Concorrenza, che obbliga le imprese estere operanti in Italia ad adottare la procedura di risarcimento diretto, e che potrebbe portare le tariffe dell’Rc auto a salire mediamente del +6% a fine 2023, con una stangata da 605 milioni di euro per le tasche degli automobilisti italiani” – conclude Truzzi.