L’inflazione cala solo per effetto energetici, ma su alimentari e carrello della spesa aumenti abnormi

248

COMUNICATO STAMPA

27 aprile 2023

 

 

Prezzi, Giorgetti, spinta inflattiva in calo, governo monitora. Assoutenti: inflazione cala solo per effetto energetici, ma su alimentari e carrello della spesa aumenti abnormi

 

Governo ricorra a Mister prezzi per stanare speculazioni

 

 

 

Il calo dell’inflazione in Italia è purtroppo solo illusoria, e i ribassi registrati dall’Istat sono da attribuire unicamente alla discesa dei prezzi energetici con la conseguente riduzione delle tariffe di luce e gas, sia sul mercato libero che su quello tutelato. Lo afferma Assoutenti, commentando le dichiarazioni odierne del ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, secondo cui “Il governo sta monitorando con attenzione i livelli dei prezzi al fine di verificarne il loro andamento per adottare eventuali interventi di sostegno”.

“Se da un lato il tasso medio di inflazione cala, dall’altro il carrello della spesa, ossia i beni più acquistati dalle famiglie, è aumentato a marzo del 12,6% su base annua – spiega il presidente Furio Truzzi – Va ancora peggio per gli alimentari, voce di spesa primaria per i cittadini, che continuano la corsa e segnano un +13,2%, equivalente ad una maggiore spesa annua solo per il cibo pari a +1.015 euro per una famiglia con due figli.”

“Apprezziamo che il Governo stia monitorando i prezzi e sia pronto ad intervenire, ma è evidente che ci troviamo in una fase dove i monitoraggi non bastano più, e serve un intervento concreto – prosegue Truzzi – Per questo chiediamo a gran voce l’intervento di Mister Prezzi, affinché verifichi se dietro l’aumento abnorme dei listini al dettaglio di prodotti indispensabili alle famiglie ci siano fenomeni speculativi tesi a mantenere elevati i prezzi”.