Le risposte tardive alle richieste di informazioni inoltrate allo Sportello del consumatore

0
505

 

L’AEEG richiama nuovamente Eni al rispetto della normativa vigente

 

Da quanto segnalato dallo Sportello per il consumatore risultano da tempo inevase numerose richieste di informazioni da parte degli utenti. Le problematiche esposte presso lo Sportello, si riferiscono inoltre a reclami già inoltrati ad Eni ai quali la società non ha trovato soluzione o non ha risposto in maniera soddisfacente.
Entro trenta giorni dal ricevimento della notifica del provvedimento, Eni dovrà fornire le informazioni per le quali siano scaduti i termini previsti per la risposta.
Il mancato adempimento di tale obbligo costituisce per l’Autorità il presupposto per avviare un’istruttoria formale, per l’eventuale irrogazione di una sanzione pecuniaria 1.
 



1 Vedi delibera n. 221/2012/E/com