Le prenotazioni on line di servizi turistici: il caso Aurum Hotels

0
1196

L’Antitrust sanziona due società per pratica commerciale scorretta

 

 Il 12 ottobre 2011 l’Antitrust ha esaminato il servizio di prenotazione di soggiorni in strutture turistiche facenti parte della catena alberghiera Aurum hotels, garantito dal sito internet www.aurumhotels.it1.

 L’Agcm ha contestato la mancata evidenziazione, in contrasto con le norme che regolano il commercio elettronico (decreto legislativo n. 70 del 2003) del soggetto titolare del sito, del suo domicilio e delle modalità per contattare l’azienda, anche con l’indicazione della casella di posta elettronica: nel sito era riportata soltanto l’indicazione generica Gruppo Aurum. Risultavano inoltre carenti le informazioni sulle modalità di prenotazione e di gestione degli reclami, con conseguenti difficoltà per il consumatore di far valere i propri diritti ed ottenere eventuali rimborsi.  
Tali profili di illegittimità permangono, a giudizio dell’Agcm, anche a seguito alle modifiche apportate dopo l’apertura del procedimento da parte dell’Autorithy; in particolare, sul sito è ora indicata la società Aurum Marketing, che però non ha alcuna responsabilità sia per quanto concerne la gestione delle strutture turistiche sia per quel che riguarda le informazioni presenti sul sito.
Per questi motivi, l’Antitrust ha deciso di applicare una sanzione complessiva di 100.000 euro, ripartita tra le due società Aurum Gestioni (titolare del marchio) e Aurum Marketing (che gestisce il sito internet), ridotta a 90.000 euro in ragione delle perdite di bilancio registrate da una delle due società.
 
31 ottobre 2011

   



1 Vedi il procedimento PS1100, provvedimento 22877, pubblicato sul Bollettino dell’Agcm n. 41/2011.
2 Cfr. decreto legislativo n. 70 del 2003.