Con la conciliazione paritetica maggiori tutele per i diritti dei pendolari

0
332

Assoutenti, associazione dei consumatori specializzata nel settore dei trasporti, esprime soddisfazione per l’introduzione, a partire dal 1 gennaio, della conciliazione paritetica per i passeggeri del trasporto regionale di Trenitalia.

“Si tratta di una importante vittoria per gli utenti del servizio ferroviario, che interessa proprio la categoria di passeggeri che più di tutte utilizza i treni e, quindi, è vittima di disagi e disservizi – spiega il Presidente Furio Truzzi – Da anni chiedevamo a Trenitalia di introdurre lo strumento della conciliazione anche per i fruitori dei treni regionali, troppo spesso considerati viaggiatori di serie B, e finalmente dall’1 gennaio tutti gli utenti avranno pari diritti, indipendentemente se si viaggi con abbonamenti o biglietti singoli”.

“Pendolari e passeggeri dei treni regionali avranno ora un’arma in più per difendersi, e questo spingerà Trenitalia a migliorare ancora di più la qualità del servizio offerto, la puntualità e l’efficienza dei propri treni, e dobbiamo ringraziare in particolare Sabrina De Filippis, capo della Divisione Regionale di Trenitalia che ha fortemente voluto la regionalizzazione della conciliazione, e che per questo è stata premiata lo scorso dicembre da Assoutenti col premio “Amica dei consumatori 2021” – conclude Truzzi