La Conciliazione con Telecom Italia

0
878

Cos'è la conciliazione?

La Conciliazione (anche detta A.D.R. cioè Alternative Dispute Resolution)  è un nuova procedura di risoluzione alternativa delle controversie, volontaria, riservata e non vincolante, nella quale un terzo neutrale aiuta le parti a raggiungere un accordo. La Conciliazione extragiudiziale è alternativa al processo ordinario e si colloca al di fuori del processo civile. Essa può essere fatta prima di iniziare una causa per trovare una soluzione che soddisfi pienamente le parti. I costi della conciliazione sono alquanto ridotti rispetto a quelli previsti per la giustizia ordinaria, infatti si pagano solo gli onorari del conciliatore, che hanno un costo fisso.
Le parti non sono obbligate a raggiungere nessun accordo, se l’esito della conciliazione dovesse essere negativo esse non perdono alcun diritto, e possono avviare una causa giudiziaria.

Perchè attivare una procedura di conciliazione?
Quando le parti vogliono evitare i costi di una causa giudiziaria e preferiscono una composizione veloce del conflitto, con la possibilità di conservare il controllo sui modi nei quali sarà risolta la disputa senza che sia un giudice o un arbitro a decidere per loro. Sono le parti a decidere la portata del loro accordo e le modalità di formalizzazione.

I vantaggi
Oltre ad essere più economico di altri sistemi alternativi, è anche un metodo di risoluzione delle dispute più veloce, infatti di norma la durata medi adi un giudizio civile si protrae per anni, mentre per la procedura di conciliazione si osservano tempi ridotti per la preparazione della pratica e si può consentire una risoluzione in una sola seduta.
Le parti hanno un'equa opportunità di esprimere la loro visione del disaccordo e di ascoltarsi reciprocamente.
 
A chi si rivolge
Tutti i consumatori ed utenti di servizi e prodotti ed imprese possono usufruire di questo servizi
 
 Procedura di conciliazione Telecom Italia

 Fase pre-conciliativa: Segnalare eventuali reclami agli sportelli telefonici 187 e 191, o all’indirizzo indicato sul Conto Telecom Italia.

Nel caso in cui il reclamo non venga ritenuto fondato da Telecom Italia, il cliente può rivolgersi gratuitamente ad una commissione di conciliazione regionale che esaminerà il caso.
 
Procedura di conciliazione : Compilazione del “modulo di conciliazione” disponibile sul sito www.187.it ( sezioni Info utili e Informa consumatori).
La Domanda può essere presentata presso una delle Associazioni dei consumatori firmatarie (tra cui Assoutenti – consulta delegazioni AU per vedere la sede più vicina a te), che provvede a trasmetterla all’Ufficio di Conciliazione.
 
Risposta da parte di Telecom: La segreteria di Conciliazione invia ai Conciliatori ed alle parti l’avviso di convocazione per l’espletamento della domanda da parte dell’Ufficio di Conciliazione. Entro 10 giorni dal ricevimento dell’avviso di conciliazione le parti si riuniscono.
 
Conclusione della procedura: Dopo aver esaminato il caso, la Commissione può non individuare alcuna ipotesi/proposta di soluzione, e verrà redatto il relativo verbale di mancata conciliazione e di conclusione della procedura. Se la Commissione individua la proposta di soluzione la procedura si conclude con la sottoscrizione di un verbale di accettazione o con l’annotazione del rifiuto del cliente da parte dell’Ufficio di Conciliazione. Il verbale ha efficacia di accordo transattivo.
La procedura si esaurisce entro 45 giorni dal ricevimento della domanda da parte dell’Ufficio di Conciliazione.
 
Provvedimenti: Nel corso della procedura diconciliazione Telecom Italia non intraprende iniziative fino ai 15 giorni successivi al ricevimento del verbale di conciliazione.

 

Per ulteriori informazioni clicca su https://www.assoutenti.it/adrpoint/