Intese restrittive della concorrenza nel settore dei servizi all’interno del porto di Livorno

0
519

Si conclude di fronte al Consiglio di Stato il procedimento avviato dall’Antitrust nei confronti delle società Sintermar e Terminal Darsena Toscana

 

Nel gennaio del 2009, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha sanzionato le società Terminal Darsena Toscana e Sintermar (Servizi Integrati Terrestri Marittimi), che gestivano terminals specializzati nella movimentazione di containers nel porto di Livorno, in quanto responsabili di aver realizzato un’intesa restrittiva della concorrenza contraria all’art. 81 del Trattato CE: con tale condotta avrebbero infatti determinato un innalzamento dei prezzi 1.

Nel novembre del 2009, il Tar del Lazio ha confermato il giudizio sull’esistenza di un intesa lesiva della concorrenza, limitandosi a ridurre l’entità delle sanzioni: per la Terminal Darsena Toscana da 960.000 euro a 640.000 euro; per la Sintermar da 288.000 euro a 192.000 euro 2.

Il Consiglio di Stato, con due recenti sentenze, ha definitivamente respinto il ricorso della Sintermar, mentre ha preso atto della rinuncia al ricorso da parte della Terminal Darsena Toscana 3.

Con le sentenze sopra citate si ribadisce il divieto per le imprese di “concertare” linee di azione comuni, in quanto tali iniziative finiscono per ridurre i benefici per i consumatori derivanti dal normale uso della leva concorrenziale.

13 maggio 2011



1 Vedi provvedimento n. 19462.
2 Cfr. sentenza n. 13131.
3 Cfr. sentenze nn. 2923 e 2925 del 2011.