Il servizio di pronto intervento gas deve essere efficiente

710

L’AEEG sanziona  Acqua ambiente Marche 

 L’Autorità Garante per l’energia, nell’ambito del piano di controlli definito d’intesa con la Guardia di finanza, ha deliberato una sanzione di 12.500 euro a carico di Acqua ambiente Marche per violazione della normativa che impone allele imprese di distribuzione del gas di dotarsi di adeguate risorse umane, materiali e tecnologiche per fronteggiare con tempestività le richieste di pronto intervento  1. L’Autorità ha infatti verificato  che non risultava traccia di alcune telefonate effettuate dalla Guardia di finanza, che dovevano invece essere registrate. L’entità della sanzione tiene conto dell’assenza di precedenti a carico dell’azienda e della decisione di Acqua ambiente di sostituire la società a cui era stato affidato l’incarico di gestire il servizio di ricevimento delle chiamate di pronto intervento.

 


1 Cfr. delibera 134/2013/S/EEL del 28.3.2013.