Il mercato del falso e lo sfruttamento della manodopera: una realtà da combattere

82
sfruttamento manodopera

Il mercato del falso rappresenta un fenomeno in crescita che colpisce indistintamente tutti i settori produttivi.

Quando si pensa ad un bene contraffatto vengono in mente accessori come borse, occhiali o scarpe. E invece anche nei settori dei ricambi auto o dei medicinali passando dalla moda all’elettronica, i prodotti vengono contraffatti e pochi conoscono le gravi implicazioni sociali ed economiche che si nascondono dietro questo commercio illecito. Oltre a danneggiare le aziende e l’economia, il mercato del falso è strettamente legato allo sfruttamento della manodopera favorendo inoltre la criminalità organizzata e mettendo a repentaglio la nostra salute e la nostra sicurezza.

sfruttamento manodopera

Il mercato del falso: una minaccia per l’economia e la società

Il commercio di prodotti contraffatti rappresenta una sfida significativa per l’economia globale. Le perdite finanziarie subite dalle aziende legittime comportano:

  • minori investimenti in ricerca e sviluppo;
  • riduzione dei posti di lavoro;
  • perdita di entrate fiscali per i governi.

Tuttavia, oltre agli impatti economici, il mercato del falso comporta gravi conseguenze sociali come lo sfruttamento della manodopera: il lato oscuro del commercio illecito.

La produzione di merci contraffatte spesso avviene in condizioni di lavoro disagiate:

  • I lavoratori, spesso minorenni, sono impiegati in fabbriche o laboratori clandestini.
  • Le norme di sicurezza e igiene non vengono rispettate.
  • I lavoratori sono sottopagati, privi di diritti e costretti a lavorare per lunghi periodi di tempo in ambienti pericolosi. 

Esempi di sfruttamento

  1. Settore Tessile : nei paesi in via di sviluppo, numerose fabbriche clandestine producono abbigliamento e accessori falsi. I lavoratori, spesso donne e bambini, lavorano in condizioni di sfruttamento estremo per pochi centesimi al giorno.
  2. Elettronica : la produzione di dispositivi elettronici contraffatti comporta spesso manodopera non qualificata che lavora in ambienti insalubri, esposti a sostanze chimiche pericolose senza adeguate protezioni.
  3. Cosmetici e prodotti di bellezza : la produzione di cosmetici falsi comporta rischi sia per i lavoratori, esposti a ingredienti tossici, sia per i consumatori, che utilizzano prodotti potenzialmente dannosi.

 

L’impegno di Assoutenti nella lotta contro il falso

Assoutenti è in prima linea nella lotta contro il mercato del falso e lo sfruttamento della manodopera. Attraverso campagne di sensibilizzazione, collaborazioni con le forze dell’ordine e iniziative legali, Assoutenti si impegna a proteggere i consumatori e a promuovere condizioni di lavoro dignitose.

Cosa possiamo fare tutti noi?

  • Acquistare responsabilmente. Evita di acquistare prodotti sospettosamente economici e da fonti non verificate.
  • Sensibilizzare amici e familiari. Condividi informazioni sui rischi del mercato del falso e sulle condizioni di sfruttamento dei lavoratori.
  • Sostieni le organizzazioni: partecipa alle campagne di Assoutenti e di altre organizzazioni che si battono contro la falsità e per i diritti dei lavoratori.

Il mercato del falso non è solo un problema di qualità dei prodotti, ma una questione di giustizia sociale ed economica. Contrastare il commercio illecito significa anche lottare contro lo sfruttamento della manodopera e promuovere un mercato equo e sicuro per tutti.

🔵Segui la nostra pagina Facebook 

✅ Se vuoi contattare Assoutenti per un reclamo clicca qui