Il costo di un finanziamento: il caso della PrestiNuova

0
549

Un altro caso di pratica scorretta nel settore dei piccoli prestiti

 

Il 1° dicembre scorso l’Antitrust ha giudicato scorretta la pubblicità sulla concessione di finanziamenti riservati ai dipendenti della Regione Sicilia, effettuata per oltre due anni, per mezzo di volantini, dalla società PrestiNuova.

Le tabelle riportate nei volantini si limitavano ad indicare l’importo delle rate mensile corrispondenti a diverse ipotesi di prestito, omettendo nella maggior parte dei casi di riportare il Taeg (cioè il Tasso annuale effettivo globale): in tal modo il consumatore non era posto nelle condizioni di valutare il costo reale delle rate da pagare, di valutare la convenienza dei finanziamenti proposti rispetto a quelli di altri operatori concorrenti e, quindi, di prendere una decisione consapevole.

L’Agcm ha applicato una sanzione di 70.000 euro, in considerazione sia della durata di tale pubblicità sia del numero elevato dei potenziali destinatari della pubblicità stessa 1.

Se vuoi sapere di più sulle pratiche scorrette in questo delicato settore del credito cfr. l’articolo “Piccoli prestiti, grandi delusioni” nella rubrica “La pubblicità sotto la lente Assoutenti” (clicca qui ).

20 dicembre 2010



1 Vedi il procedimento PS5817 – provvedimento n. 21852, pubblicato sul Bollettino dell’Agcm n. 47/2010.