I nuovi occhiali Google glass comportano rilevanti problemi per la privacy dei cittadini

754

Iniziativa dei Garanti della privacy  

 Google ha avviato la commercializzazione dei nuovi “occhiali”, dotati di microcamera, microfono e dispositivo Gps con accesso ad Internet, in grado di fotografare e riprendere le persone a loro insaputa, a “registrare” informazioni su di esse e magari divulgarle in rete.

I Presidenti delle Autorità per la protezione dei dati personali, riuniti nel GPEN (Global Privacy Enforcement Network) hanno chiesto formalmente a Google un incontro dei individuare le misure idonee a tutelare il rispetto della privacy in tutti i Paesi. Nessuna Autorità è stata infatti mai consultata dalla multinazionale sui problemi che i “super occhiali“ possono comportare. In particolare, il Presidente Soro sottolinea l’importanza di adeguare la normativa vigente (che già prevede il divieto di messa on line di dati personali senza il consenso degli interessati) alla rapidissima evoluzione delle tecnologie.