Gli utenti devono essere tempestivamente informati delle variazioni delle tariffe

624

 L’AEEG sanziona  Enel energia 

 Il 20 giugno 2013 lAutorità Garante per l’energia ha deliberato una sanzione di 94.500 euro  a carico di Enel energia per il ritardo di circa un anno con il quale l’azienda si è adeguata alle disposizioni vigenti 1 in materia di tempestiva e trasparente applicazione in bolletta delle variazioni tariffarie del gas: si tratta di disposizioni volte ad assicurare agli utenti il diritto di essere informati dei consumi effettivi e dei relativi costi, con frequenza tale da consentire loro di regolare i consumi stessi. Il fatto che i consumtaori non abbiano ricevuto pregiudizi economici da tale condotta (ad essi sarebbe stata concessa la possibilità di rateizzare i relativi conguagli) non ne esclude l’illeceità  2.



1 Cfr. in particolare la delibera 42  del 1999.

2 Cfr. delibera 265/2013/S/gas.