Gli italiani adesso tagliano (anche) la spesa per il cibo

0
354

Gli italiani tagliano la spesa per il cibo, con le vendite dei beni alimentari che hanno subito un vero e proprio tracollo a novembre. Lo afferma Assoutenti, esprimendo preoccupazione per i dati diffusi oggi dall’Istat.
“La riduzione delle vendite dei prodotti alimentari del -0,9% in valore e -1,2% in volume è un segnale estremamente allarmante, perché indica che le famiglie hanno fortemente ridotto la spesa per beni indispensabili come il cibo – spiega il presidente Furio Truzzi – Un vero e proprio tracollo causato dal forte rincaro dei prezzi dei beni alimentari, che hanno risentito dell’aumento dei costi delle materie prime e del maltempo, con i listini di ortofrutta, pesce, carne, latticini e pane schizzati alle stelle a novembre”.
“E la situazione, purtroppo, è destinata a peggiorare – avverte Truzzi – L’impatto dei rincari di luce e gas scattati a gennaio determinerà ulteriori aumenti dei prezzi al dettaglio con effetti negativi sull’inflazione e ripercussioni non solo su consumi e commercio, ma sull’intera economia nazionale”.