Emergenza Rifiuti: Cassonetti di nuovo colmi e rifiuti in strada, Roma è di nuovo al collasso

0
385
rifiuti roma

COMUNICATO STAMPA

Cronaca di Roma 30 novembre 2021

Emergenza Rifiuti: Cassonetti di nuovo colmi e rifiuti in strada, Roma è di nuovo al collasso

Assoutenti Lazio denuncia: “I nuovi secchioni sono peggio dei vecchi, nella capitale si riescono a spendere soldi per acquistare oggetti peggiori rispetto a quelli che si vanno a sostituire.

Nelle strade di Roma da luglio ad oggi, quasi in tutti i quartieri ormai, i cittadini hanno trovato una sorpresa: dei bei cassonetti nuovi e lustri per i rifiuti e la raccolta differenziata.

Peccato però che la città continua ad essere sporca e cumuli rifiuti circondano i cassonetti creando delle mini discariche.

I nuovi secchioni non sono pratici, erano meglio quelli vecchi – denuncia Assoutenti Lazio – I cassonetti della raccolta plastica continuano ad avere buchi troppo piccoli per poter buttare gli involucri dalle forme più svariate e irregolari e quelli per l’indifferenziata invece, non hanno neanche il pedale per alzare il coperchio e i buchi sono troppo piccoli per far passare comodamente ed igienicamente le buste grandi. Le persone anziane che non hanno la forza di alzare i coperchi sono costrette a lasciare tutto a terra.

É disperante attendere nella capitale strutture moderne per la raccolta dei rifiuti, così come ci sono in molte città, e poi vedere che gli amministratori comunali (gli uscenti? Gli entranti ?) riescono a spendere i soldi per acquistare oggetti peggiori di quelli che vanno a sostituire” afferma Leoluca Russo, presidente di Assoutenti Lazio.