Crollo delle vendite alimentari

0
413
il volume delle vendite alimentari ha subito un tonfo del -6%, mentre nel primo trimestre dell’anno cala del -3,3%

COMUNICATO STAMPA

Economia

6 maggio 2022

 

 

COMMERCIO, ASSOUTENTI: CROLLO VENDITE ALIMENTARI (-6%) E’ EMERGENZA

 

GOVERNO DEVE RICORRERE A PREZZI AMMINISTRATI PER BENI ALIMENTARI O FAMIGLIE RISCHIANO LA FAME

Il crollo delle vendite alimentari registrato a marzo è un dato allarmante che deve portare il Governo ad aggiustare il tiro e adottare misure immediate. Lo afferma Assoutenti, commentando i dati diffusi oggi dall’Istat.

“Rispetto allo scorso anno il volume delle vendite alimentari ha subito un tonfo del -6%, mentre nel primo trimestre dell’anno cala del -3,3% – spiega il presidente Furio Truzzi – Numeri che attestano l’esistenza di una emergenza sul fronte delle famiglie, con i cittadini costretti a ridurre i consumi anche per beni primari come gli alimentari. Su tale situazione pesano i rincari delle bollette e dei prezzi al dettaglio, che si ripercuotono in modo diretto sugli acquisti degli italiani”.

“I dati odierni dell’Istat dimostrano la necessità da parte del Governo di ricorrere ai prezzi amministrati almeno per i beni alimentari, allo scopo di contrastare speculazioni e una inflazione alle stelle ed evitare che le famiglie facciano la fame riducendo ancor di più la spesa per il cibo” – conclude Truzzi.