L’obbligo vaccinale è l’unica strada per sconfiggere il COVID-19

0
258

L’obbligo vaccinale è indispensabile per tutti i cittadini, non solo per chi è a contatto col pubblico, e non avrebbe senso imporre la vaccinazione solo a determinate categorie di italiani in base al lavoro che svolgono, come forze dell’ordine o dipendenti della grande distribuzione. Lo afferma Assoutenti, commentando le dichiarazioni odierne del sottosegretario alla Salute Andrea Costa.

“Di fronte alla cosiddetta ‘quarta ondata’ e alle crescenti divisioni sociali in tema di vaccini e green pass che stanno portando a scontri anche violenti e a problemi di ordine pubblico nelle città, riteniamo che il Governo non possa più perdere tempo e debba lavorare ad una norma che introduca l’obbligo vaccinale nel nostro paese, unica strada per vincere la battaglia contro il Covid – afferma il presidente Furio Truzzi – Un obbligo che dovrebbe essere “europeo” proprio per superare i gravi problemi che si stanno registrando negli ultimi giorni in alcuni paesi, e causati proprio dai provvedimenti non omogenei adottati dai vari Stati in tema di vaccinazione e lotta al Covid”.

Una proposta quella sull’obbligo vaccinale in Italia che è stata messa nero su bianco da Assoutenti, attraverso una petizione (primo firmatario Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova) e che ha già raccolto migliaia di adesioni sul territorio.

Con tale petizione i cittadini chiedono a Governo e Parlamento una legge nazionale che, nel rispetto della Costituzione, imponga la vaccinazione obbligatoria contro il Covid a tutti gli italiani che possono ricevere il vaccino, ad esclusione dei soggetti che presentano patologie per le quali la vaccinazione è sconsigliata.
Per firmare la petizione è sufficiente cliccare qui.