Contro il caro-bollette servono più fondi (e servono subito)

0
502

Assoutenti commenta positivamente la nascita di un fronte comune tra consumatori, ambientalisti e produttori di energia (vedi comunicato allegato) volto a contrastare il caro-bollette e spingere il Governo ad adottare misure urgenti a tutela di famiglie e imprese.

“Per la prima volta in Italia le associazioni a tutela dell’ambiente e dei consumatori e quelle che rappresentano i produttori di energia si uniscono per combattere una battaglia comune – afferma il presidente Furio Truzzi – Una rivoluzione che deve ora portare il Governo a convocare al tavolo sull’energia tutte le parti coinvolte allo scopo di giungere a misure condivise e realmente efficaci”.

“Il recente Decreto Sostegni varato dall’esecutivo è infatti del tutto inadatto a contrastare l’emergenza bollette e non contiene alcuna misura in grado di sostenere realmente famiglie e imprese –prosegue Truzzi – Servono più fondi e servono subito, a partire dalla revoca di qualsiasi finanziamento al fossile e favorendo la crescita delle fonti rinnovabili in grado di ridurre e stabilizzare i prezzi. E se il Governo non ascolterà le proposte di consumatori, ambientalisti e produttori di energia, siamo pronti a dare battaglia sia in Parlamento, sia sul territorio, attraverso scioperi dei consumi e autoriduzioni delle bollette di luce e gas” – conclude il presidente di Assoutenti.