Salta il contributo di solidarietà per il caro-bollette (e meno male)

0
359

Bene per Assoutenti la bocciatura del contributo di solidarietà sui redditi superiori ai 75mila euro ipotizzato dal Governo per contrastare il caro-bollette.

“Si trattava di una idea balzana e di una palese ingiustizia che avrebbe danneggiato una ampia platea di contribuenti italiani, e pertanto la decisione di cassare la proposta è una buona notizia per i consumatori – spiega il presidente Furio Truzzi – Per reperire le risorse utili ad evitare una nuova stangata sulle bollette è necessario intervenire non sui redditi dei cittadini, ma sui maxi-profitti delle società che comprano e vendono le materie energetiche sulle borse, realtà che stanno beneficiando dei rincari dei prezzi e delle tariffe e dei maggiori esborsi da parte delle famiglie”.

“I governi dei vari paesi devono inoltre unirsi per contrastare le speculazioni messe in atto dagli speculatori che sono alla base dei rincari di elettricità e gas, avviando una indagine internazionale volta a bloccare illeciti comportamenti che stanno producendo un danno enorme alla categoria degli utenti. Europa, se ci sei, batti un colpo!” – conclude Truzzi.