Circolare del Ministero della salute del 6 agosto 2010, riguardante l’impiego degli occhialini per la visione di film a tre dimensioni

0
621

Una nuova circolare del Ministro della salute affronta il problema dei rischi di trasmissione di infezioni virali e batteriche

Il 17 marzo 2010 il Ministro della salute aveva emanato una circolare che, riprendendo il parere espresso dal Consiglio superiore di sanità, sconsigliava l’utilizzo degli occhialini per la visione dei film in 3D da parte dei minori di 6 anni e, per le persone adulte, raccomandava un uso degli stessi solo per il tempo strettamente necessario alla proiezione del film.

Il Ministro sottolineava altresì l’importanza di impiegare occhialini “monouso” al fine di limitare i rischi di trasmissione di infezioni batteriche e virali (Il testo della circolare è reperibile nel sito Assoutenti, sfogliando l’elenco dei provvedimenti normativi degli anni 2009-2010 clicca qui ).
 
Con riferimento a quest’ultimo aspetto, la circolare del 6 agosto 2010, sulla base di un nuovo parere del Consiglio superiore di sanità, pur auspicando l’immissione sul mercato di occhialini monouso, ritiene praticabile anche l’ipotesi di adottare – per ciascun modello prodotto – protocolli di pulizia e disinfezione che assicurino l’assenza di microrganismi e parassiti patogeni. I Nas e gli altri organismi di prevenzione dovranno vigilare sulla osservanza di questa circolare (per il testo  clicca qui ).
 
10 agosto 2010