Carla Signoris testimonial di Nessuno Escluso su Radio24

0
865

“Vi è mai capitato di vedere in giro per la vostra città qualcosa che non funziona, che non va come dovrebbe andare? e vorreste tanto esprimere la vostra insoddisfazione ma non sapete a chi rivolgervi e come fare per risolvere il problema? Sicuramente sì… a me è capitato un sacco di volte! Ma adesso c’è una APP che si chiama Nessuno Escluso. Con questa applicazione ogni cittadino, ognuno di noi,  può far sentire la propria voce”.

Introduce così l’APP Nessuno Escluso Carla Signoris, testimonial d’eccezione che abbiamo avuto con noi anche a EXPO Consumatori 4.0 nella giornata di apertura lunedì 14 dicembre.

Martedì 15 dicembre, poi, Carla insieme al Presidente di Assoutenti Furio Truzzi è stata ospite di Debora Rosciani e Maro Meazza alla trasmissione Due di denari su Radio24 e ha proseguito così: “Questa APP sembra fatta apposta per me: sono una che osserva le cose che non vanno ma non saprei mai a chi rivolgermi. Da questo momento ho un referente qualcuno a cui rivolgermi e che si farà carico della mia segnalazione. E’ una cosa bellissima. Ho accettato subito di fare questa promo perché è una cosa di utilità pubblica e perchè può aiutarci a migliorare le nostre città”.

Ascolta il podcast:

Alla trasmissione ha partecipato anche il Presidente di Assoutenti Furio Truzzi: “Devo ringraziare Carla Signoris che è stata così carina da sposare questa nostra causa per impegnare un po’ tutti i cittadini a uscire dalla logica di quel che a Genova chiamiamo ‘mugugno’. L’APP Nessuno Escluso consente a noi associazione di consumatori di intraprendere quello che è il nostro ruolo principale cioè intervenire a tutela dei cittadini per tutte quelle cose che non funzionano in particolare quando si tratta di servizi pubblici”.

Guarda il video:

Il progetto nazionale di informazione e tutela per i consumatori “Nessuno E-scluso” è finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico (ai sensi del DM 7 febbraio 2018 della DG per il mercato e la concorrenza, il consumatore, la vigilanza e la normativa tecnica):