Bollette : bene decreto, ma serve riforma degli oneri di sistema

366

COMUNICATO STAMPA

28 marzo 2023

 

 

Bollette, Assoutenti: bene decreto, ma serve riforma degli oneri di sistema. Troppe voci in bolletta usate come bancomat

 

Per valutare effetti delle nuove misure su tasche delle famiglie occorrerà attendere i prossimi aggiornamenti tariffari

 

 

Bene la decisione del Governo di intervenire sulle bollette con un nuovo decreto, ma per capire l’impatto che le nuove misure avranno sulle tasche delle famiglie occorrerà attendere i prossimi aggiornamenti tariffari di luce e gas. Lo afferma Assoutenti, commentando il decreto varato oggi in Consiglio dei Ministri.

“I minori sconti su luce e gas decisi dal Governo potrebbero essere compensati dalle nuove tariffe in arrivo per i prossimi mesi, che si prevedono in sensibile calo sia per l’elettricità che per il gas come conseguenza del crollo delle quotazioni dell’energia – spiega il presidente Furio Truzzi – Bene anche l’incentivo al risparmio energetico a partire dal prossimo 1 ottobre, misura che accoglie la proposta lancia da Assoutenti. Ci aspettiamo però nuovi interventi in tema di bollette, a partire da una riforma degli oneri di sistema, voce particolarmente controversa che oggi ingloba balzelli che nulla hanno a che vedere con i consumi energetici e appaiono più come un bancomat per prelevare soldi agli italiani”.

“Invitiamo infine il Governo a prestare la massima attenzione agli extra-profitti delle società energetiche, perché se con i nuovi bilanci delle aziende saranno confermati guadagni astronomici, sarà indispensabile intervenire, in particolare sulle aziende controllate dallo Stato, al fine di reperire risorse e “restituire” i soldi “guadagnati” con gli extraprofitti alle famiglie per metterle al riparo da possibili impennate dei prezzi di luce e gas nel periodo invernale” – conclude Truzzi.