Benzina: record nuovi aumenti

0
202
benzina

COMUNICATO STAMPA

Economia

28 settembre 2021

BENZINA, ASSOUTENTI: ANCORA AUMENTI ALLA POMPA, +16,3% DA INIZIO ANNO, RINCARI PER +344 EURO ANNUI A FAMIGLIA. E’ STANGATA SENZA SOSTA

RISPETTO ALLO STESSO PERIODO DEL 2020, BENZINA COSTA IL 20,6% IN PIU’, +14,3 EURO A PIENO

I rincari della benzina alla pompa produrranno un aggravio di spesa, solo per i rifornimenti di carburante, pari a +344 euro annui a famiglia per le auto a benzina, +310 euro annui per le auto diesel. Lo afferma Assoutenti, commentando le nuove rilevazioni sui listini diffuse oggi dal Mise.

“La benzina continua ad aumentare e costa oggi il 16,3% in più da inizio anno, +20,6% rispetto allo stesso periodo del 2020 – spiega il presidente Furio Truzzi – Questo significa che un pieno di verde costa oggi +11,7 euro rispetto a inizio anno, +14,35 euro sul 2020.  Il gasolio da gennaio ha subito invece un rincaro del +15,4%, mentre in un anno è cresciuto del +20,4%, con un aggravio di 12,9 euro a pieno”.

“Sulla base dei listini odierni, una famiglia media deve mettere in conto una maggiore spesa per i rifornimenti di carburante pari a +344 euro su base annua in caso di auto a benzina, +310 euro per una auto a gasolio – prosegue Truzzi – Una vera e propria stangata senza sosta, che si aggrava di settimana in settimana, con la corsa dei carburanti che appare inarrestabile e avrà effetti a cascata sui prezzi dei prodotti trasportati e sulle tariffe, con danni enormi per famiglie, industria e imprese” – conclude il presidente di Assoutenti.