Ancora sui buoni sconto: la pubblicità ingannevole di una vendita promozionale presso alcuni grandi magazzini Leclerc Conad

0
585

L’Antitrust ha considerato scorretta la campagna pubblicitaria  del giugno 2009 promossa dalla società Sogiper

 

Il 26 agosto 2010 l’Antitrust, su segnalazione della Guardia di Finanza (attivata dalla denuncia di un cittadino), ha esaminato la campagna pubblicitaria “Spendi e sconta”, realizzata dalla società Sogiper, che gestisce alcuni grandi magazzini con il marchio Leclerc Conad.

Nei volantini si pubblicizzava l’opportunità di effettuare la spesa presso sei supermercati usufruendo di sconti immediati, variabili dal 15% al 20 % a seconda dell’entità della spesa sostenuta. Dalla promozione erano espressamente escluse alcune categorie di prodotti (ricariche telefoniche, farmaci da banco, libri, giornali ed altri specificamente indicati).

In realtà sono risultati esclusi numerosi altri prodotti (circa 300) che erano stati elencati in un diverso volantino, con la conseguenza che alcuni clienti degli ipermercati non avevano potuto usufruire degli sconti promessi; tale comportamento appare in contrasto con le regole di chiarezza e trasparenza imposte dal codice del consumo per garantire scelte consapevoli da parte degli utenti.

 Per questi motivi l’Agcm ha pertanto applicato una sanzione di 70.000 euro  1.

 

Se vuoi conoscere altri casi di utilizzo scorretto dei buoni sconto leggi qui .

 

20 settembre 2010



1 Vedi il procedimento PS5668, provvedimento n. 21503, pubblicato sul Bollettino n. 34 del 2010 dell’Agcm.