Al Salone Orientamenti di Genova le giornate del Consumo Intelligente

0
1621

Sala gremita di giovani e tanta curiosità all’evento di apertura, della giornata dedicata al Consumo intelligente inserita nel programma del Salone Orientamenti di Genova, lo scorso 16 novembre.
Alla sala Maestrale dei Magazzini del Cotone, Assoutenti e Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio (FEDUF) hanno coinvolto i giovani studenti in un incontro di approfondimento su tematiche sempre più importanti per il futuro dei giovani cittadini.
La formula dello spettacolo teatrale, seguita da un dibattito, ha raccolto il vivo interesse degli studenti che, dopo essersi informati divertendosi con la rappresentazione “Econosofia ovvero l’orso del vicino è sempre più bianco”, sono arrivati più “preparati” e ricettivi al successivo momento di approfondimento su tematiche che li riguarderanno sempre più da vicino mano a mano che affronteranno le varie fasi della vita.
Econosofia è uno spettacolo di informazione e di riflessione, che, attraverso uno sguardo sornione, divertito e acuto parla di stili di vita e di consumo, di responsabilità individuale e collettiva, di economia, quella che si legge sui giornali e quella quotidiana dei cittadini.
Lo spettacolo porge agli spettatori uno specchio dei tempi del “compri, spendi, consumi e ti diverti” e propone 3 personaggi Aldo, Barbara e Charlie che si trovano a ragionare su come sono cambiati questi tempi, incarnando sentimenti, speranze e timori collettivi di un Paese che per lungo tempo ha volto lo sguardo “altrove”.
Allo spettatore non rimane che scoprire se i personaggi riusciranno a trovare maggiori consapevolezze, rinsaldare il buon senso e alimentare le speranze nella società e nel futuro e decidere se seguire o meno il loro esempio.
Il testo dello spettacolo è stato scritto da Massimiliano Comparin e l’adattamento teatrale è stato curato da Angela Demattè.
Lo spettacolo è stato rappresentato in molte città, per svariati tipologie di pubblico, studenti delle scuole Secondarie di primo e secondo grado e adulti.
Alla pièce teatrale è seguito un vivace dibattito sui temi dell’Economia, della Legalità, e degli Stili di Consumo e riduzione dello spreco.
Molte le testimonianze proposte dai vari relatori sui temi che hanno assunto, negli ultimi anni, grande rilevanza sia in conseguenza della crisi economica sia alla luce dello scarso livello di conoscenza e competenza finanziaria, evidenziato anche da recenti ricerche che rilevano una diffusa inadeguatezza nell’assumere scelte economiche, sia tra i giovani che tra gli adulti.
E proprio gli studenti, tradizionalmente considerati meno ricettivi a queste tematiche, hanno invece dimostrato grande interesse esprimendo anche l’auspicio che le tematiche affrontate possano diventare oggetto di studio a Scuola e di specifici incontri di formazione al futuro.