Terapia personalizzata per curare la fibromialgia. Il Convegno all’Aquila il 26 ottobre

0
583

Fibromialgia: terapia personalizzata” è il titolo del Convegno che si terrà domani 26 ottobre a L’Aquila, Palazzetto dei Nobili, per ribadire e approfondire l’importanza di focalizzarsi sulla specificità di ogni singolo paziente quando si tratta di questa sindrome, sempre più diffusa in Italia e nel mondo. Una patologia che crea gravi sofferenze in chi ne è colpito, riconosciuta fin dal 1992 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, ma che – nostante questo – ancora non trova un riconoscimento ufficiale dal nostro sistema sanitario.

Organizzato dal Comitato Fibromialgia Assoutenti Abruzzo, il Convegno rappresenta un tassello importante nel quadro del percorso che Assoutenti dedica da alcuni anni a questo tema: Assoutenti ha costituito un Comitato per il Riconoscimento della Fibromialgia e in tutte le regioni italiane si stanno formando nostri gruppi territoriali che condividono lo scopo di sensibilizzare la popolazione, i medici e le istituzioni sulla fibromialgia, i suoi sintomi, le problematiche sociali e psicologiche che questa comporta.

I relatori del Convegno “Fibromialgia: terapia personalizzata”

Il Convegno – che si terrà a Palazzetto dei Nobili, l’Aquila, il 26 ottobre 2018 dalle 16.30 alle 19.30, con il Patrocinio della Regione Abruzzo, del Comune dell’Aquila e di ASIF – Associazione Italiana Sindrome Fibromialgica – vedrà la presenza di alcuni illustri esperti della sindrome fibromialgica e del suo trattamento, ovvero:

il Prof. Pio Conti, Professor of Immunology – Unich, Dipartimento di Scienze sperimentali e cliniche Tufts University, Medical School Boston; il Prof. Stefano Martinotti, Professore Ordinario Dipartimento di Scienze Mediche Orali e Biotecnologiche – SSD Patologia Clinica;la Dott.ssa Francesca De Sanctis, Scuola di Specializzazione Anestesia, Rianimazione, Terapia INtensiva e del Dolore, Università degli Studi di L’Aquila; il Dott. Ali Younes, MD Prd Algologo Anestesista, Rianimazione e Terapia del dolore.

A moderare l’incontro, aperto al pubblico, sarà la giornalista Angela Ciano.