Suggerimenti pratici per evitare spiacevoli sorprese…

0
577

Vademecum contro le pratiche scorrette

 

1. Guarda con attenzione l’intero messaggio pubblicitario, controllando anche le scritte riportate con caratteri di stampa più piccoli oppure richiamate da una nota o un asterisco: spesso informazioni rilevanti (prezzo, durata, ecc) sono riportate in modo poco leggibile. Molte pubblicità enfatizzano il messaggio principale mettendo volutamente in secondo piano altri aspetti ugualmente importanti (se vuoi saperne di più clicca qui )

2. Per un consumatore è essenziale sapere quanto costa realmente un bene o un servizio. L’Antitrust ha considerato scorretti i messaggi pubblicitari che indicano un costo inferiore a quello praticato nei punti vendita oppure fanno riferimento ad un bene diverso da quello realmente disponibile (leggi questo articolo )

3. Quando compri il biglietto di un aereo o di una nave verifica sempre che il prezzo pubblicizzato sia comprensivo di tutti gli oneri o spese accessorie (es. IVA, tasse d'imbarco, quote di iscrizione, ecc.): eviterai di pagare più di quanto preventivato! Anche se l’utente può avere tali informazioni in un momento successivo (ad esempio presso l’agenzia di viaggi) l’AGCM ha punito le aziende per messaggi pubblicitari che non fornivano da subito tutti gli elementi utili a valutare il costo reale (per approfondimenti clicca qui )

4. La concorrenza nel settore della telefonia è sicuramente un fatto molto positivo per l’utente: ma è indispensabile che le tariffe siano effettivamente trasparenti: e molti gestori sono stati sanzionati dall’Antitrust. Per un esempio significativo clicca qui

5. Controlla bene i prezzi anche in occasione di vendite promozionali, per le quali la legge impone criteri molto rigidi: talora le offerte sembrano allettanti, ma non sempre i prezzi sono davvero convenienti. Ad esempio, alcune aziende sono state punite perché i prezzi di vendita dichiarati come "sottocosto" erano superiori a quelli di costo oppure perché non evidenziavano le limitazioni esistenti per usufruire degli sconti (vuoi conoscere casi concreti? Clicca qui )

6. Spesso trovi nella cassetta della posta “buoni sconto omaggio” oppure lettere che promettono “regali” o ti avvisano di aver vinto un “premio” meraviglioso: l’Antitrust ha considerato scorrette molte di queste comunicazioni commerciali (leggi questa scheda )

7. Durante il periodo di garanzia hai diritto alla riparazione o sostituzione del bene acquistato: segnala all’AGCM i comportamenti contrari alla legge dei venditori scorretti per saperne di più leggi questo articolo

8. Quando fai un acquisto e ti invitano a firmare dei moduli molto lunghi e complicati, prenditi tutto il tempo necessario per leggerli o farti dare qualche consiglio da altre persone: non sono pochi i casi in cui in questi contratti si nascondono clausole capestro (un caso esemplare è quello di alcune carte revolving (clicca qui)

9. Stai comunque sempre attento a sottoscrivere dei moduli di adesione: talvolta, sotto l’apparenza di una visione a titolo gratuito, si può nascondere un vero e proprio contratto d’acquisto… (per approfondimenti clicca qui ). E ci sono siti internet che promettono di scaricare programmi gratuitamente, ma ti fanno firmare invece un abbonamento oneroso (per un esempio concreto clicca qui ).

10. Diffida dei messaggi che assicurano risultati miracolosi (prodotti o metodi dimagranti, cosmetici, alimenti con particolari proprietà benefiche, ecc.): l’efficacia dei prodotti potrebbe risultare molto inferiore alle attese oppure ci potrebbero essere effetti collaterali non adeguatamente pubblicizzati. Prima di acquistarli, chiedi un consiglio al tuo medico o farmacista di fiducia! (Per saperne di più clicca qui )

11. Non aderire subito alle proposte di acquisto fatte via telefono o sms o e mail: la legge stabilisce regole molto precise per garantire una scelta consapevole da parte dell’utente anche in caso di vendite a distanza: ma alcuni operatori non le rispettano. Vuoi qualche esempio?  Leggi questo articolo

12. Quando hai bisogno di un prestito o di un finanziamento fai una attenta comparazione delle proposte che ti vengono fatte: nel settore del credito al consumo ci sono tanti operatori scorretti e i costi effettivi della rata mensile possono essere molto superiori a quelli pubblicizzati (per l'analisi delle pronunce dell'Agcm e dei giudici amministrativi vedi qui )

13. Leggi sempre con cura le avvertenze inserite nella pubblicità o nella confezione. Se un prodotto è pericoloso, la pubblicità deve dirlo in maniera chiara, al fine di evitare pregiudizi all’integrità fisica delle persone: in caso contrario, siamo in presenza di una pratica scorretta (per saperne di più clicca qui )

14. Osserva anche tu la pubblicità rivolta ad un pubblico di adolescenti: alcune promozioni, non ingannevoli per gli adulti, possono invece indurre i tuoi ragazzi ad acquistare dei beni o servizi solo apparentemente gratuiti. L’AGCM ha multato le aziende per la pubblicità di suonerie per cellulari: rispondendo ad un SMS l’utente sottoscriveva inconsapevolmente un abbonamento con precisi obblighi economici…( Per la pubblicità delle suonerie clicca qui )

15. Approfondisci tutti gli aspetti delle offerte di lavoro formulate in termini non chiari: sono ingannevoli i messaggi promozionali di alcune società che prospettano grandi possibilità di guadagno per l’avvio di attività imprenditoriali, senza un’adeguata rappresentazione degli oneri e dei rischi (Per approfondimenti clicca qui )

16. Stai attento anche alle pubblicità di corsi di formazione professionale: spesso viene garantito un facile inserimento nel mondo del lavoro, ma si tratta solo di false promesse!  Leggi questo articolo

17. Se ti iscrivi ad un’università privata, controlla bene la validità del titolo di studio: ci sono molti casi in cui le pubblicità parlano di “università” o di “corso di laurea” o di “master”, ma i titoli rilasciati non hanno alcun valore legale in Italia (per qualche esempio significativo leggi qui)

18. Quando vai in vacanza, controlla se i servizi che ottieni sono uguali a quelli che ti sono stati assicurati: se l’albergo è di qualità inferiore rispetto a quanto indicato nei cataloghi delle agenzie oppure ti vengono addebitati costi ulteriori, puoi rivolgerti all’Antitrust; ecco qualche esempio interessante

19. Fai molta attenzione alle diverse forme di pubblicità occulta, perché si è meno pronti e vigili di fronte ad un servizio giornalistico o ad una trasmissione televisiva che esalta i pregi di un prodotto in modo apparentemente disinteressato (clicca qui)

20. Per ampliare le proprie vendite, qualche operatore utilizza una denominazione o un logo molto simile a quello di alte aziende famose: guarda bene le etichette perché potresti acquistare un bene di qualità inferiore (leggi qui)  

21. Quando un’azienda illustra la propria attività in un particolare settore, cerca di verificare se ciò che dicono è esatto: talvolta l’”esperienza pluriennale” vantata è solo di un modo per attrarre nuovi clienti facendo credere ad un servizio migliore rispetto ad altri …….leggi questo articolo

22. Anche nel settore immobiliare puoi imbatterti in operatori scorretti. Per esempio, se ti rivolgi ad un’agenzia, chiedi il puntuale rispetto dei servizi promessi nella loro pubblicità:  eccoti qualche esempio di pratica scorretta 

23. Diffida dei telequiz e dei concorsi a premi televisivi: spesso finisci per pagare tanti soldi per telefonare ai numeri a pagamento indicati; oppure il quiz è solo un modo per nascondere una televendita (per qualche esempio leggi qui)

24. Non credere alle promesse di vincita facile nei giochi basati sulla sorte: l’AGCM ha punito coloro che organizzavano programmi televisivi con la partecipazione di sedicenti “esperti” (in grado ad esempio di assicurare vincite al Superenalotto), che in realtà sono assolutamente inaffidabili (Vuoi conoscere le pronunce dell'Agcm? Vedi qui)

25. Alcune pubblicità indicano un “numero verde” per chiedere chiarimenti ed informazioni? Controlla prima che sia realmente gratuito… leggi qui

 

22 novembre 2010