Sciopero trasporti: In caso di treni e aerei cancellati per sciopero passeggeri hanno diritto a rimborsi e indennizzi

260

COMUNICATO STAMPA

13 luglio 2023

 

 

Sciopero trasporti, Assoutenti: solidali con lavoratori ma sciopero è sempre strumento sbagliato che danneggia unicamente i cittadini

 

In caso di treni e aerei cancellati per sciopero passeggeri hanno diritto a rimborsi e indennizzi

 

Agitazioni nel periodo estivo incidono su vacanze degli italiani, sindacati studino proteste alternative

 

Siamo solidali con tutti i lavoratori del comparto trasporti, ma riteniamo lo sciopero uno strumento sempre sbagliato che finisce per danneggiare unicamente i cittadini. Lo afferma Assoutenti, commentando la bagarre tra Governo e sindacati in merito allo sciopero dei treni.

“Esprimiamo vicinanza a tutti i lavoratori del comparto ferroviario e in generale dei trasporti, ma dobbiamo tuttavia rilevare come sia assolutamente sbagliata la scelta di bloccare treni e aerei proprio quando gli italiani si spostano per raggiungere le destinazioni di villeggiatura – spiega il presidente Furio Truzzi – Uno sciopero di questo tipo danneggia unicamente gli incolpevoli cittadini, privandoli del loro diritto alle vacanze. Proprio per questo invitiamo i sindacati a studiare proteste alternative in grado di reclamare i diritti dei lavoratori senza calpestare quelli degli utenti, garantendo le partenze di treni e aerei in questo periodo delicato sul fronte degli spostamenti” – conclude Truzzi.

Assoutenti ricorda infine che in caso cancellazione di treni e voli a causa dello sciopero, i passeggeri hanno sempre diritto all’assistenza, alla corretta informazione e al rimborso integrale del prezzo del biglietto e, per quanto riguarda il comparto aereo, sono previste anche compensazioni pecuniarie che possono arrivare fino a 600 euro a viaggiatore. In tal senso l’associazione si mette a disposizione degli utenti che abbiano subito l’annullamento del treno o dell’aereo, ai fini delle dovute richieste di rimborso.